“Voto in Vallagarina, rivoluzione dei giovani”

di Luigi Zoppello – l’Adige 2 giugno 2010

Il voto in Vallagarina ha portato una «rivoluzione», con Rovereto che dà l’addio a Valduga, Ala che si smarca dal «mellarinismo», Mori che rimanda Turella a lavorare e Villa Lagarina che conferma Manica dopo una legislatura agitata. È la vittoria dei giovani, l’affacciarsi di una bella generazione di ragazzi sotto i 40 anni che spazzano via tanti volti noti sulla scena da una vita.

Si potrebbe partire da Andrea Miorandi: lunedì ha compiuto 36 anni e il suo avversario Valduga gliel’ha rinfacciato in piazza: «giovanetto», l’ha apostrofato. Dimenticandosi che a 36 anni Dellai era sindaco di Trento, e pure Pacher. Alcide Degasperi era deputato a Vienna a 32 anni. E pure Guglielmo Valduga, quando era sindaco Dc di Terragnolo, era forse definibile «giovanetto». Quello che più ha impressionato di Miorandi, però, è stato il gruppo che lo ha aiutato nella campagna elettorale. Una bella squadra di giovani – in alcuni casi giovanissimi – che lunedì sera erano in piazza a Rovereto. Se a festeggiare erano in tanti (compresi alcuni «infiltrati» in giacchetta che si sono subito infilati sul carro dopo aver lavorato altrove per tutto un mese), la prima fila compatta era un «pacchetto di mischia» fatto di entusiasmo e voglia di fare. Una bella cambiale sul futuro della politica.

La stessa impressione l’ho ricavata a Mori: bella gente, giovane e competente, già inserita nella vita sociale e civile dell’associazionismo locale. Caliari ha ricevuto da loro una spinta eccezionale, sia sul piano operativo (mail, sito, sms, filmati, volantini), sia sul piano dell’energia contagiosa che gli hanno trasmesso. Il suo sfidante Sandro Turella è parso essere l’immagine stessa della «vecchia» politica, e non vuole essere un insulto: sto parlando proprio di linguaggi, freschezza e forza fisica. Una politica che parla alle segreterie e si riunisce nelle stanze, mentre fuori un bel venticello fresco spazza via le nuvole e raduna i voti.

Altro esempio: Villa Lagarina. Se Alessio Manica è condannato a tenersi addosso l’etichetta di «giovane sindaco» per tutta la vita (con quella faccia un po’ così, con quei capelli un po’ così), basta vedere la composizione del nuovo consiglio per tastare con mano l’ondata di ulteriore novità. E pensare che qui il «vecchio» della politica è rappresentato da gente come Romina Baroni, Pizzini e Serena Giordani!

Infine Ala: lo stesso Narciso Brusco, sconfitto, ha dovuto ammettere che «Luigino Peroni ha vinto perché aveva nelle liste delle belle teste pensanti, che noi non avevamo». Ma non è solo quello: è che Peroni (e il Pd) hanno puntato tutto su quei ragazzi della Bussola che sono una bella pagina nella storia della democrazia in Trentino. Gente che ha preso l’iniziativa, ha raccolto migliaia di firme per chiedere un cambio deciso nelle regole del consiglio provinciale, dalla rappresentanza effettiva dei cittadini alle indennità, e ancora stiamo aspettando che da Trento arrivi loro una risposta degna di questa causa. Anche il consiglio comunale di Ala, per i prossimi cinque anni, sarà infarcito di «ragazzi» sotto i 40 anni che sono il futuro di questa terra e che meritano un applauso per essersi messi in gioco.

Qualche anno fa il presidente della giunta provinciale Dellai disse che il Trentino ha bisogno di investire in contemporaneità: parlava di colmare il gap fra questa nostra terra pasciuta e altre zone dove il passo è più lungo e più veloce. Di quella stagione di belle intenzioni resta poco, tanto è vero che abbiamo speso un patrimonio per ricordare Andreas Hofer. E pure le piantine nel Vivaio dellaiano sono appassite perché il padrone si è dimenticato di dar loro da bere. In conclusione: ha vinto il Pd? Forse. Ha vinto la coalizione dove si è presentata unita? Anche.

Alla fine, ha vinto chi ha affidato le chiavi della macchina ad una nuova generazione. E quelli come me, che hanno passato i cinquanta, sarebbe ora che si facessero da parte per non farsi investire. Abbiamo già dato; cari ragazzi, adesso tocca a voi.

l.zoppello@ladige.it

Grazie!

Ringraziamo tutti gli elettori che ci hanno premiato. Il nostro è un risultato importante.

Complimenti a Narciso Brusco e alla sua coalizione.

Un grazie Luigino e a tutti coloro che si sono spesi per questo successo.

Ora inizia una nuova stagione per Ala.

Risultati Ballottaggio

Ecco i risultati ufficiosi; le percentuali mostrate tengono conto anche delle schede bianche e nulle:

Luigino Peroni Narciso Brusco
54.42% 41.89%

Ala 1 Ala 2 Ala 3 Ala 4 Serr./ S.Marg Pilcante Serr. / Chizz TOT
Peroni 388 284 306 263 336 240 319 2136
Brusco 233 211 279 284 257 212 168 1644
Totali validi
621 495 585 547 593 452 487 3780
Nulle 13 25 24 27 16 19 21 145
61.20% 54.62% 50.25% 45.82% 55.17% 50.96% 62.80% 54.42%

[easychart type=”horizbar” height=”100″ title=”Risultati per seggio” groupnames=”Luigino Peroni, Narciso Brusco” valuenames=”Ala 1, Ala 2, Ala 3, Ala 4, Serr. / S. Marg, Pilcante, Serr. / Chizz ” group1values=”388,284,306,263,336,240,319″ group2values=”233,211,279,284,257,212,168″ ]

Ecco i 13 eletti della nostra maggioranza:

  • Paolo Mondini, PD, 75 voti
  • Franca Bellorio, PD, 64 voti
  • Fedele Cavagna Ferrari, PD, 59 voti
  • Giorgio Deimichei, PD, 56 voti
  • Antonella Tomasi, PD, 52 voti
  • Andrea Fracchetti, La Bussola di Ala, 140 voti
  • Luca Zomer, La Bussola di Ala, 111 voti
  • Omar Grigoli, La Bussola di Ala, 87 voti
  • Silvano Marchiori, La Bussola di Ala, 70 voti
  • Enrico Brusco, Civica Peroni Sindaco, 117 voti
  • Ornella Zenatti, Civica Peroni Sindaco, 55 voti
  • Alberto Campostrini, Civica Peroni Sindaco, 31 voti

Risultati e proiezioni si possono consultare anche sul sito della regione.

Ed ora un ultimo sforzo

Lo scorso 16 maggio la nostra lista, formata unicamente da giovani, ha ottenuto un notevole risultato (512 voti pari all’11,25%).
Per questo noi rivolgiamo un grazie sincero agli elettori che ci hanno dato fiducia.

Domenica 30 maggio si tornerà a votare per scegliere il futuro sindaco di Ala. Se i risultati del primo turno saranno confermati, i giovani della Bussola che entreranno in Consiglio Comunale saranno quattro!
Questo grazie alle preferenze espresse dagli alensi e grazie al nostro candidato sindaco Luigino Peroni, che non ha cercato scambi di poltrone in vista del ballottaggio. Qualsiasi apparentamento, infatti, avrebbe automaticamente lasciato fuori dal Consiglio proprio i giovani.
Noi quindi rinnoviamo il nostro ringraziamento a Luigino Peroni per essere rimasto coerente al progetto concordato, basato sulla convinzione che ad Ala serva un rinnovamento nelle persone e, soprattutto, nei modi di operare.

Chiediamo di supportarci ancora una volta, votando, domenica 30 maggio, Luigino Peroni e permettendo così la riuscita del nostro progetto che punta ad una città migliore.

La Bussola di Ala

Elezioni Comunali Ala 2010: risultati

Ringraziamo tutti gli elettori de “La Bussola di Ala” per il grande risultato raggiunto! I 512 voti (11,25 %) raccolti dalla nostra lista rappresentano il desiderio della nostra comunità di rinnovamento e di gioventù.
I risultati complessivi si possono vedere cliccando sul sito del Comune.

Ora ci aspetta un ultimo sforzo per cambiare veramente la nostra città:
domenica 30 maggio scegli Luigino Peroni per dare continuità al nostro progetto!

 

 

[easychart type=”horizbar” height=”100″ title=”Candidati Sindaco ~ Percentuali” groupnames=”Percentuale di voti” valuenames=”Peroni Luigino,Brusco Narciso,Cattoi Vanessa,Dal Bosco Sandro,Caprara Roberto,Trainotti Angelo,Tomasoni Giuliana” group1values=”32.14%,23.20%,12.68%,12.25%,9.45%,5.41%,4.86%” ]

 

 

 

 

[easychart type=”horizbar” title=”La Bussola di Ala ~ Voti di preferenza” groupnames=”Preferenze di Lista” valuenames=”Fracchetti Andrea,Zomer Luca,Grigoli Omar,Marchiori Silvano,Debiasi Emiliano,Lorenzini Manuel,Lorenzi Mauro,Zambelli Monica,Pinter Corrado,Parmesan Stefano,Bertè Alice,Lorenzini Barbara,Galli Juri,Menolli Tommaso,Marchiori Camilla,Oros Daniel Sorin,Liberi Simone,Cazzanelli Loris,Zerbini Elena,Paganella Chiara” group1values=”140,111,87,70,42,42,36,36,27,24,23,23,22,21,19,19,18,12,4,0″]